News

Agevolazioni fiscali per chi investe in startup innovative

Share on LinkedIn226Tweet about this on TwitterShare on Facebook0Email this to someone

 

Negli ultimi anni è stata introdotta un’interessante normativa che offre agevolazioni fiscali per chi investe in startup innovative.

Le persone fisiche possono detrarre ai fini Irpef un importo pari al 19% della somma investita (direttamente ovvero per il il tramite di organismi di investimento collettivo o del risparmio o altre società che investano prevalentemente in startup innovative o PMI innovative). L’investimento massimo detraibile, in questo caso, non può eccedere, in ciascun periodo d’imposta, l’importo di 1.800.000 euro e deve essere mantenuto per almeno due anni.

Le persone giuridiche possono dedurre ai fini Ires un importo pari al 20% della somma investita (direttamente ovvero indirettamente per il tramite di organismi di investimento collettivo del risparmio o altre società che investano prevalentemente in startup innovative o PMI innovative). L’investimento massimo deducibile, in questo caso, non può eccedere, in ciascun periodo d’imposta, l’importo di 1.800.000 euro e deve essere mantenuto per almeno due anni.

Per le imposte innovative “a vocazione sociale” (così come definite dall’articolo 25, comma 4 del Decreto Crescita 2.0) e per le imprese che sviluppano e commercializzano esclusivamente prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico in ambito energetico la detrazione per persone fisiche aumenta al 25% della somma investira e la deduzione per le persone giuridiche aumenta al 27% della somma investita.

Gli incentivi fiscali sono validi per tutti gli investimenti in imprese innovative effettuati negli anni fiscali 2013, 2014, 2015 e 2016.

Ci sono diversi testi legali che forniscono una regolamentazione in materia. Il “Decreto Crescita 2.0” (decreto-legge 18 ottobre 2012, n.179, convertito con modificazioni della legge 17 dicembre 2012, n.221) ha introdotto un quadro organico di disposizioni riguaranti la nascita e lo sviluppo delle startup innovative. In particolare l’art.29 del Decreto Crescita 2.0, al fine di favorire gli investimenti in questo tipo di società, ha introdotto alcune agevolazioni fiscali per chi investe in startup innovative, che determinano sia per le persone fisiche che che per le persone giuridiche una riduzione delle imposte sui redditi.

Inoltre, l’“Investment Compact” (decreto-legge 24 gennaio 2015, n.3, convertito con modificazioni della legge 24 marzo 2015, n.33) ha introdotto la definizione di PMI innovativa, estendendo a tale tipologia di azienda la possibilità di avvantaggiarsi di alcuni degli incentivi previsti a favore delle startup innovative.

Entrando a far parte di Angel Partner Group è possibile ottenere ulteriori informazioni in merito nonchè supporto tecnico durante le fasi di investimento in startup appartenenti al deal flow qualificato proposto dall’associazione.

DIVENTA SOCIO ANGEL PARTNER GROUP

 

 

Share on LinkedIn226Tweet about this on TwitterShare on Facebook0Email this to someone