News

5 libri per aspiranti business angel

Share on LinkedIn0Tweet about this on TwitterShare on Facebook0Email this to someone

di Ermanno Cece, curatore di FinSMEs

[originariamente pubblicato sul blog di LVentureGroup.com]

Recentemente, ho ricevuto una telefonata da un amico. Gli era stato proposto di investire in una startup di ragazzi molto in gamba, impegnati nello sviluppo di una app di messaggistica con alcune caratteristiche innovative. Ha esordito dicendo: “Io non me ne intendo, chiedo a te che conosci meglio questo mondo. Che faccio, investo? Cosa mi consigli?“.

Personalmente, non sono mai stato più in difficoltà. Dopo un grosso sospiro, ho provato a spiegare che iniziare ad investire in startup può risultare attraente, specialmente se in possesso di una quantità di capitali rilevante con possibilità di avere ritorni anche molto elevati.

Che si tratta di una “asset class” che presenta elevati rischi, una maturazione dell’investimento a medio/lungo termine ed una serie di caratteristiche assolutamente precipue non rinvenibili in nessuna altra tipologia di investimento.
Che una schiera di investitori istituzionali e/o professionali esiste e sta crescendo anche in Italia, seguendo le orme ed i modelli dei paesi più avanzati (USA, Gran Bretagna, in primis). Che “pescare” startup vincenti non è una gioco e che ad una semplice scommessa su una sola azienda è preferibile “puntare” su diversi progetti e diversificare la propria strategia. E che occorre piuttosto dotarsi di strumenti e conoscenze per condurre una appropriata due diligence sul business, sul mercato, sulla concorrenza e sui fondatori. Tutto ciò al fine di mitigare il rischio.

Un mondo in continua evoluzione, anche normativa. Anche per via dell’avvento del crowdfunding, che con il passare del tempo sta aprendo le porte degli investimenti nelle startup ad investitori non accreditati, che prima non avevano tale possibilità.

Da qui la (assoluta) necessità di informarsi, formarsi, di iniziare a comprendere di cosa si parla.
In tal senso, alcune letture possono aiutare e fungere da introduzione al settore. Citiamo alcuni esempi, facendo riferimento anche ad alcuni testi di recente pubblicazione:

1) Private Equity and Venture Capital – Regulation and Good Practice, a cura di Anna Gervasoni, fornisce un quadro del private equity e venture capital alla luce della nuova regolamentazione europea, inclusi la Direttiva aui gestori di fondi di investimento alternativi – AIFM, il Regolamento sui fondi di venture capital europeo, il regime tributario e legislativo in generale, e sulle migliori pratiche di implementazione.

2) Angel Investing: The Gust Guide to Making Money and Having Fun Investing in Startups, di David S. Rose, CEO di Gust, una piattaforma internazionale di collaborazione per il finanziamento delle startup, e fondatore dei New York Angels. Il testo, dedicato ai business angel, spiega le basi dell’attività, i punti chiave per comprendere le varie fasi, pre e post investmento, dedica un’ intera sezione all’ecosistema finanziario che si muove attorno alle startup, e la necessità di trovare un proprio posto all’interno di esso. Una serie di documenti utili allo svolgimento dell’attività sono allegati al testo.

3) Venture Deals, del leggendario investitore Brad Feld a Jason Mendelson spiega come finalizzare i deal di venture capital, la documentazione utile, la loro strutturazione, i termini tecnici dell’accordo, il livello di trasparenza, i partecipanti ai processi e le fasi di raccolta dei fondi.

4) The Business of Venture Capital: Insights from Leading Practitioners on the Art of Raising a Fund, Deal Structuring, Value Creation, and Exit Strategies, di Mahendra Ramsinghani, un professionista con più di 15 anni di esperienza da investitore, descrive i vari processi della raccolta di un fondo, della ricerca e strutturazione di investimenti per generare ritorni consistenti. Il testo, del 2011, fornisce la prospettiva di venture capitalist di rilievo, che hanno avuto successi ripetuti.

5) The Startup Game: Inside the Partnership between Venture Capitalists and Entrepreneurs, del veterano dei vc Bill Draper mostra come effettuare la valutazione di idee innovative e degli imprenditori dietro di esse, con lezioni da Yahoo!, Baidu, Tesla Motors, Activision, Measurex, ed altre grandi aziende.

Share on LinkedIn0Tweet about this on TwitterShare on Facebook0Email this to someone